martedì 29 novembre 2011

Costruire il Mito: la saga della Forresteria, ovvero due o tre cose su Beautiful

Allora, visto che qualcuno mi ha detto di non aver capito bene di cosa diamine andassi cianciando nel mio post precedente, mi metto giù a scrivere uno scritto di seminale e capitale importanza che mette in fila un po' di robe che so di Beautiful, e spiega ai poverini che ne ignorano il richiamo di sirena quali possano essere i motivi buoni e giusti per seguirlo.

La serie, vedetela un po' come vi pare, ma a me sembra sia la saga di una famiglia di imbecilli (la Forresteria). Intorno a questa famiglia, una ridda interminabile di altri imbecilli, dominati dalla foia o dalla sete di danaro, o da scompensi di litio che portano il malcapitato di turno a gesti insani, che possono variare dallo scherzo da prete al suicidio/omicidio.

Negli anni son successe un totale di robe, ma io ho cominciato a seguire la vicenda in tempi relativamente recenti. Credo che il mio primo ricordo sia Massimo Marone, riconosciutosi padre biologico di Ridge, si commuove e dice al mascellone "Anche tu sei un Marone" (anche Mascella ha l'occhio lucido e si può ben capire perché). In realtà nella mia testa c'è una vaga immagine del parto di Sally Spectra (che sia per quello che non ho mai preso in considerazione la possibilità di riprodurmi?). Alien m'aveva impressionato meno, e sì che ero piccolo quando l'ho visto.

Quel che segue è la prima parte di una disamina dei vari personaggi, dal mio punto di vista di spettatore abituale ma non troppo, per cui non è che mi ricordo proprio tutto tutto.

Nella sicurezza di aver fatto cosa di capitale importanza nonché graditissima, vi auguro buone cose.

Appena mi scuoto dal torpore procedo col resto.



Parte Prima 
PEZZI DA NOVANTA


Ridge Forrester
(d'ora in poi Mascella)

E' il classico figlio di papà.
Figlio d'uno stilista famoso, anche lui si dedica all'alta moda (quando vedi il tuo babbo che non fa un cacchio tutto il giorno non è che scegli di andare a fare l'asfalto in autostrada per farti una tua carriera). Poi scopre di essere il figlio di un armatore tamarro italoamericano con parrucchino urendo, ma la prende piuttosto bene, considerato tutto. Nel mondo di Biutiful è celebrato come un genio: in realtà i disegni che produce sarebbero di cattivo gusto anche in quei film pieni di indiani che cantano e ballano. L'attore che lo interpreta è talmente cane che nel copione gli devono segnare anche quando respirare. Quando può vola a Parigi e torna inspiegabilmente privo di rughe e con la tinta rinfrescata. E' spesso e volentieri a torso nudo e sempre pronto alla copula, pratica alla quale si dedica con fervore e alle volte anche sovrappensiero, finendo così per trombare la moglie di qualcun altro, preferibilmente la moglie di un parente prossimo. Da sempre innamorato della Brocca, anche se poi si è sposato con altre tipe, prima fra tutte il Canotto psichiatra. Adesso è sposato con la Brocca, ma non disdegna di tenere il piede in due scarpe. Si vedrà.

Brooke Logan (ovvero Brocca)

Di umili origini, riesce a farsi trombare da qualsiasi maschio presente nella serie, in un range anagrafico che va dai 20 ai 75 anni. Anche
 lei tromba spesso per sbaglio, ma poi si pente e invariabilmente viene perdonata, in virtù della sua capacità di sostenere le proprie argomentazioni in mutande. Feconda come pochissimi altri mammiferi sul pianeta, ha prodotto al momento circa 5 figli (di cui uno nell'utero del Canotto, prestando - per sbaglio anche qua - alcuni suoi erculei ovuli). Per far si che la Brocca non perdesse il suo appeal erotico, gli sceneggiatori hanno evitato di farla diventare nonna nei modi più disparati, ma alla fine, quest'anno, il fatidico momento è arrivato. E' sempre innamorata di Mascella (col quale riesce a darsi a pratiche erotiche nella sauna, grazie a un apparato cardiocircolatorio da primato, per entrambi); se le scende la catena salta nel letto di chiunque possa darle un po' di conforto, calore umano e lussuria. In questo periodo è un po' in bolletta perché ogni tre per due salta fuori una foto dove viene abbracciata o baciata dal figlio di Mascella e del Canotto (Mascella conserva ancora un po' di cautela da quando la Brocca, qualche mese fa, ha trombato per errore Oliviero, fidanzato ventenne della Speranza, al suono di "Pose Pose Pose Pose"). Dopo anni ha sanato le sue divergenze con La Vecchia e adesso sono amicone e vanno insieme a molestare barboni con la scusa della beneficenza.

Stephanie Forrester
(da qui in poi La Vecchia)
 
Madre biologica di Mascella e dei suoi fratelli (Torn, Felicia e una che non si vede mai, che c'ha sempre da fare). Sembrava abbastanza monogama, poi è saltato fuori che Mascella è stato concepito con Massimo Marone ma, per paura che il figlio dovesse portare quel cognome lì, non l'ha detto a nessuno fino a pochi anni fa. Anche se i figli sono ormai tutti in età da pensione, continua a intromettersi nelle loro vite e, nel caso di Mascella, nelle loro camere da letto, alla faccia della privacy (tutte le volte che la Brocca si mette le mutande da gara per far la sciantosa, ecco entrar La Vecchia). Ha superato brillantemente diversi processi penali, ictus, cancheri, colpi di pistola nel petto e robe così. Ha sempre odiato la Brocca, ma ultimamente, galeotto fu il cancheraccio, vanno abbastanza d'accordo e insieme si danno alla beneficienza compulsiva e agli acquisti da Zara.

Eric Forrester
(solo Eric, ma solo perché Orsetto di Miele è un po' lunghetto)

Patriarca della Forresteria, dopo anni di priapismo e inseguimenti di gonne varie, s'è dato una calmata (forse anche dopo l'episodio del coccolone post viagra). Dotato dello stesso acume del figlio, di solito non capisce un cazzo di quel che gli accade intorno, ma lo fa con stile. E' stato sposato con la Brocca (2 figli insieme), con la sorella vampona della Brocca e non so chi altre, ma adesso è tornato dalla Vecchia e bonalè. Ultimamente è un po' defilato, si sa mai.




Dr. Taylor Hayes (detta il Canotto)

Affermata psichiatra (con una laurea conseguita, credo, a Paperopoli), ex alcolista (finché non ha buttato sotto la moglie di Torn), appassionata di chirurgia estetica (da cui il soprannome Canotto). In passato è morta, ma poi è saltato fuori che era solo in un brutto coma e che era stata curata e trattenuta per anni contro la sua volontà dal principe Omar, un arabo in blazer grigio che assomiglia in modo imbarazzante a Sandokan. E' stata sposata con Ridge più di una volta e con lui ha prodotto un figlio maschio e due gemelle. E' stata sposata anche con Nick e ora con Zipp, anche se, da quando lei ha sospirato "Ridge!" durante l'amplesso, questo matrimonio è un zinzino in crisi. L'episodio che ha minato pesantemente il suo equilibrio mentale è legato al più grande colpo di genio delle trame degli ultimi anni, ovvero di quella volta che - per errore - le vennero impiantati gli ovuli fecondati della Brocca, sua nemesi mortale.

Nick Marone
(solo Nick, è troppo virile per avere soprannomi)

Ex marinaio, scopre di essere figlio di un riccone e diventa ricco anche lui. Il suo unico rimpianto è che Melrose Place sia durato troppo poco, che almeno lì si girava anche in esterna, ogni tanto. Per un certo periodo è stato l'unico maschio adulto a rivaleggiare con Ridge, per cui si è sposato un po' con tutte: la Brocca, il Canotto, il Sacco delle Botte. Ha messo in cinta svariate volte il Sacco delle Botte ma, essendo lei figlia della Brocca, tutte le gravidanze son finite male (compresa quella che includeva l'Utero in affitto). Era molto innamorato del Sacco delle Botte, ma poi l'ha lasciata dopo aver scoperto che il padre del frutto del grembo di sua moglie era in realtà  SixPack, il marito della propria madre (la Vecchia N°2, ex titolare della Jackie M, casa di moda tamarra, che un tempo fu la gloriosa Spectra). Al momento ha una storia con l'Utero ed è stato defilato per un po'. In vista della puntata 6000, gli autori han pensato ben bene di celebrare facendogli venire una macchia birichina su un polmone, dando così il via a una serie di episodi antifumo da latte alle ginocchia, e Nick pare sul punto di dargliela su ai sigari suoi amati.

Bill Spencer III°
(detto Billone dalla mia amica Clodia, per le dimensioni della sua virilità)

Comparso relativamente da poco nell'universo Beautiful, ha già messo a soqquadro la vita in Forresteria. Ereditiero spregiudicato (tale spregiudicatezza si palesa dalle catene tamarrose che indossa e dal fatto che in un paio di occasioni è stato visto con una borsa a tracolla, cosa mai vista prima a Los Angeles), col suo impero dell'editoria è disposto a tutto pur di vendere due riviste in più, per cui è spesso il motore di simpatici sputtanamenti perennemente ai danni della Forresteria, che non cessa di dargli materiale divertente da divulgare. Attraverso vari giri è finito con lo sposare la Trapiantata Logan e recentemente s'è scoperto padre di un Tracagnotto.

Amber Moore (Ambra)

Ritornata dopo un milione di anni alla serie (recuperata da chissà quale rusco, dice la mia consulente Chiavegatti), per aggiungere alla serie un po' di pepe e truffe all'antica (da quando è morta la Sally Spectra non c'è stato più un gran divertimento). Maneggiona di prima categoria, non si tira indietro davanti a nulla pur di tirar su un po' di soldi e potere. La gravidanza millantata o accreditata al babbo sbagliato è una delle sue tecniche favorite, ma ha anche trafugato informazioni, disegni d'alta moda (bella roba!), rubato ligurizie e parcheggiato nel posto dei disabili. E' comunque il personaggio più simpatico della covata. Recentemente è stata raggiunta dalla mamma, che pare pure più malandrina di lei.

Bridget Forrester (il Sacco delle Botte)

Deve il suo soprannome poiché tutti puntano su di lei, quando c'è da far capitare una disgrazia. Entra in questa categoria per il rotto della cuffia, solo perché negli ultimi anni gliene son capitate un bel po'. Figlia di Eric e della Brocca, deve il proprio nome alla crasi derivante dall'unione di Brooke e Ridge, che il Mascella credeva di essere il padre legittimo (ahahahaha). Ha il record di gravidanze interrotte (che sennò la Brocca diventava nonna e farla vedere in babydoll poteva sembrar brutto). Per darsi alla moda ha abbandonato la carriera medica (ove è stata vista fare tutto ciò che le esigenze di copione richiedessero, dall'ostetricia, all'endocrinologia, alla fecondazione assistita, passando per oncologia e lancio del peso). Per un po' ha disegnato per la concorrenza, la Jackie M. Dopo aver dato di matto ha trombato il marito muscoloso della propria suocera, col quale è riuscita finalmente a riprodursi. Al momento è in ritiro da qualche parte.

12 commenti:

  1. grazie Tesora!

    Da quando ha chiuso il Cafè Rousse e l'Imsonia ha cambiato ragione sociale ero un po' giù, ma il tuo commento mi ha fatto un gran bene.

    RispondiElimina
  2. solo una cosa mi rimane oscura. Chi è l'Utero?

    RispondiElimina
  3. tutto perfetto.... ma no, AMBER nei pezzi da novanta NO!

    RispondiElimina
  4. dato che dal suo rientro è stata il motore delle migliori marachelle degli ultimi anni, l'Ambra è rientrata di diritto fra i Big. Però, in effetti, ci ho un po' pensato prima di inserirla qua.

    RispondiElimina
  5. Volevo precisare che l'Orsetto di Miele è stato anche sposato con la Sheila, la matta che poi ha tentato di gettare Mascella in una fornace.

    RispondiElimina
  6. posso solo dire che......c'è tutto...... e se avete bisogno di un consulto io son qua..... se volete faccio la Selvaggia Lucarelli della situazione, e se nn sapete chi è Selvaggia Lucarelli, nn siete nessuno e mi deludete......
    ahuahuauhauhahahu!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Per Meg, l'utero è l'Agata, che prestò il proprio corpo per far fiorire l'ovulo del tanto agognato figlio di Nick e Sacco delle Botte, salvo poi, la sbadatona, volar giù per le scale. Le croc, lo dico sempre, son pericolosone!

    RispondiElimina
  8. Vorrei citare una delle perle di mio babbo, in questo momento commovente, che suoleva dire (mentre mia mamma, mia sorella ed io avidamente macinavamo puntate su puntate di Bruttiful):

    "E pè che a Los Angeles ui sipa sol dò fighi!"

    ("Sembra che a Los Anegles ci siano solo due fighe!"
    Perdonate il francesismo, ma la citazione non meritava alcuna censura).

    Naturalmente riferito al fatto che gira e rigira a trombare sono sempre LaBrocca e il Canotto!

    RispondiElimina
  9. Mo Billone...l'ammore mieeeee!

    RispondiElimina
  10. Sono senza parole....dall'emozione

    RispondiElimina